Hip Hop

Hip Hop
L'hip hop è un movimento culturale nato in prevalenza nelle comunità Afro-Americane e Latino-Americane del Bronx, quartiere di New York, negli anni '70.Cuore del movimento è stato il fenomeno dei Block Party: feste di strada, in cui i giovani afroamericani e latino americani interagivano suonando, ballando e cantando.
La danza Hip hop è divisa in due grandi categorie

Old school: Di quest'ultima fanno parte gli stili con cui l'hip hop è nato: il B-boying (comunemente chiamato Breakdance, ossia il ballo eseguito a terra), Locking (stile ballato sulla musica Funk, dai passi codificati e molto spiritosi) , Popping (stile che si basa sulla veloce contrazione e rilassamento dei muscoli ). Queste sono le originali danze Hip hop "di strada" (street dance).

New Style: Negli anni '90 la musica hip hop crebbe distaccandosi dal funk e facendosi più lenta, dura e aggressiva. Lo stile di danza nato da questo particolare momento storico dell'hip hop si ispirava all'old school ma si esprimeva nella ricerca di un "Nuovo stile" . Del New style fanno parte il Waaking (stile in cui si usano prevalentemente movimenti femminili di mani e braccia),Krumping (stile che vuole dimostrare rabbia) e l'House (stile più recente ballato sulla musica omonima).
Dance All

Di origine giamaicana, è una danza ispirata alla musica reggae e contaminata dall’hip hop che negli anni ’70 ha dato voce al popolo, riflettendone gli animi, la sfrontatezza e l’energia.

Dopo una prima parte di riscaldamento, ci si concentra sullo studio di precisi passi e movimenti con cui comporre delle coreografie (diverse ad ogni lezione) lavorando molto anche sull’atteggiamento e lo stile.

 

La danza dancehall ha una energia vitale molto forte. I movimenti sono liberi e senza timidezze, sono molto creativi e permettono l’espressione della gioia di vivere in modo molto efficace. Aiuta a sfogarsi e a mettere i pensieri in standby.

© 2020 by Movimenti Danza a.s.d.

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon